Login

 
 
Agevolazione prima casa al 2%
Se il trasferimento ha per oggetto case di abitazione, ad eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8 e A9, ove ricorrano le condizioni di cui alla nota II-bis "agevolazione prima casa": 2%

Se il trasferimento ha per oggetto terreni agricoli e relative pertinenze a favore di soggetti diversi dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, iscritti nella relativa gestione previdenziale ed assistenziale: 12%

Gli atti assoggettati all'imposta di registro con le nuove aliquote (e i relativi adempimenti in catasto e nei registri immobiliari) sono esenti dall'imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie.

Inizialmente le nuove aliquote dell'imposta di registro avrebbero dovuto assorbire anche le imposte ipotecarie e catastali, in precedenza dovute con le aliquote del 2% e dell'1% rispettivamente (con un minimo di 168 euro ciascuna), ma in seguito alle modifiche apportate, le imposte ipotecaria e catastale sono invece dovute nella misura fissa di euro cinquanta ciascuna (art. 26, primo comma, del d.l. 12 settembre 2013, n. 104).

In tutti i casi sopra indicati, comunque, l'imposta di registro non può essere inferiore a 1.000 euro. Considerando anche le imposte ipotecarie e catastali (che, come abbiamo visto, ammontano a 50 euro ciascuna), la tassazione minima dei trasferimenti immobiliari è pertanto di 1.100 euro, sia per l'acquisto della prima casa sia in tutte le altre ipotesi.

IndietroAvanti

Partners:

Professione casa   casa da vendere
 CHI SIAMO : SERVIZI : CONDIZIONI D'USO : NOTE LEGALI : PAGAMENTI : CONTATTACI : LINK UTILI
WWW.TROVANOTAIO.IT : WWW.TROVACOMMERCIALISTA.IT : WWW.TROVAAVVOCATO.IT : MAPPA DEL SITO  :  COOKIE, PRIVACY E GDPR
© 2008 - 2018 TROVA NOTAI/AVVOCATI/COMMERCIALISTI  All rights reserved.
Cambiolavoro S.r.l. P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151
spazio
Home Page